backtothefuture

Capannoli ritorna al futuro

Mentre a livello nazionale l’ottimo Partito antiDemocratico sta passando alla dittatura, con una disinvoltura che nemmeno Mussolini si è permesso di avere, e demolisce ogni residuo di speranza della scuola pubblica a suon di decreti, trovo piacevole riportare, da ignorante in materia, questa notiziola locale per alleggerire il clima.

Con una seduta del 14 maggio 2015, il Consiglio di Istituto dell’Istituto Comprensivo di Capannoli, sfida Zemeckis e stabilisce le quote per il contributo “volontario” richiesto alle famiglie degli alunni. A prima vista niente di male se non fosse che detti contributi andavano corrisposti entro il 30 aprile.

Le differenze riguardano solo le famiglie con più di un figlio iscritto per l’anno scolastico 2015/2016 a cui è riconosciuto uno sconto di 5 euro a bimbo. Cifre che non cambiano certo l’economia familiare ma che testimoniano un’attenzione apprezzabile. Tuttavia, era davvero così complicato fare la delibera prima della scadenza? Sarebbe bello avere qualche chiarimento da chi ne ha sa qualcosa di più.

N.R.

2 pensieri su “Capannoli ritorna al futuro”

    1. No. Credo in realtà che il concetto stesso di sede sia poco applicabile al Movimento. Per aprire una sede servono soldi e persone che dedichino il loro tempo a tenerla aperta. Gruppi più numerosi in centri più grandi hanno fatto collette per avere uno spazio fisso dove riunirsi. Qui a Capannoli riusciamo non senza sacrifici a pagare l’hosting per tenere aperto il blog e ogni tanto ci incontriamo. Una delle promotrici del Meetup e del gruppo, Catiuscia Leonardi, è tra i candidati alle elezioni regionali. Penso che organizzeremo un incontro nel nostro Comune dopo le elezioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>